Funzionamento psicologico, Psicologia della vita quotidiana

Che cos’è la resilienza in psicologia?

Il termine resilienza è spesso utilizzato in campo psicologico e vediamo insieme che cos’è.

Lo psicologo Pietro Trabucchi nei suoi libri e sul suo sito ricerca le origini di questo termine.

“Il termine resilienza proviene dalla metallurgia e indica la capacità dei metalli di resistere a rottura dinamica ricavata da una prova d’urto. In questo campo, la resilienza rappresenta il contrario della fragilità.“

“Etimologicamente il termine resilienza deriva dal verbo resilio che connotava anche il gesto di risalire sull’imbarcazione capovolta dalla forza del mare,”

In campo psicologico si può affermare che la resilienza è la capacità di andare avanti senza arrendersi, nonostante le difficoltà.

Nelle numerose interviste fatte per il Podcast DSA ho avuto modo di incontrare molte persone resilienti e sono arrivata a intuire che tutte queste persone hanno degli elementi in comune che racchiuderei in autostima, supporto sociale, emozioni positive e consapevolezza.

L’autostima delle persone resilienti è equilibrata. Un’autostima bassa induce le persone a non intraprendere certi percorsi che richiedono l’affrontare delle sfide e a non mettersi in gioco in nuove avventure. D’altra parte un’autostima troppo elevata conduce le persone ad affrontare situazioni che non sono alla loro portata ottenendo come risultato delle sconfitte.

Una delle componenti più importati che ho avuto modo di osservare durante le registrazioni delle interviste è il supporto sociale, molti degli intervistati hanno detto più o meno esplicitamente che esser stati supportati da qualcun’altro o avere la percezione che qualcuno creda in noi ci permette di avere una carica in più.

Un altro elemento che permette di resistere agli ostacoli è lo sperimentare emozioni positive. Le emozioni positive hanno la capacità di farci percepire meno fatica, a differenza delle emozioni negative che ci paralizzano ancora prima di cominciare un’attività.

Infine, la consapevolezza risulta essere un elemento fondamentale per ciascuno di noi, poiché conoscere i propri punti di forza e i propri punti di debolezza ci permette di dare alla vita una direzione adeguata, senza rischiare di mirare troppo in basso o troppo in alto.

La resilienza è una capacità molto utile in questi tempi in cui siamo abituati ad ottenere tutto con il minimo sforzo e credo che soprattutto i giovani i quali hanno accesso a numerose opportunità in diversi ambiti dovrebbero essere allenati ad essere resilienti.

Insegnare la resilienza non significa solo sopportare la fatica, ma vuol dire anche mirare a obiettivi ambiziosi che richiedono un lungo cammino in salita, per raggiungere vette che solo pochi riescono a raggiungere.

Dott.ssa Samantha

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, string given in /home/psicol08/public_html/wp-content/plugins/yikes-inc-easy-mailchimp-extender/public/classes/checkbox-integrations.php on line 118