Benessere, Funzionamento psicologico, Psicologia della vita quotidiana

MULTI-TASKING

Nella vita di tutti i giorni mettiamo sotto pressione le nostre capacità cognitive con il “multi-tasking”.

Il termine “multi-tasking” deriva dall’informatica ed è la capacità di esecuzione contemporanea di diversi programmi applicativi, indipendenti tra loro; ciò consente di sfruttare appieno la velocità operativa dell’unità centrale e di utilizzare in modo intelligente i tempi morti di attesa.

Pensiamo alle mamme e ai papà che mentre mantecano il risotto, parlano al telefono e controllano che il proprio figlio stia studiando veramente oppure che mentre guidano buttano un occhio al navigatore e intanto parlano con il resto della famiglia che è in macchina con lui.

Questi sono solo alcuni esempi di come la nostra memoria di lavoro e la nostra attenzione siano costantemente sotto sforzo, come le si richieda di acquisire, mantenere ed elaborare più informazioni contemporaneamente.

Proviamo per un momento a entrare nella mente di quei genitori: “Il risotto è mantecato abbastanza? No, continuiamo! Quello che mi sta dicendo al telefono è molto interessante, aspetta che ora le chiedo quella cosa lì! Sì, sta studiando non sento rumori, ma no aspetta che vado a dare un’occhiata!”

Oppure: “Frena! Quello davanti ha inchiodato! Aspetta tra poco devo svoltare a destra! Sì, mi sembra una buona idea fare quella gita domenica prossima”.

Insomma, trovando scritti tutti questi pensieri sembrano ragionamenti che richiedono fatica e tempo, ma passano nella nostra mente tutti nel giro di pochi secondi e ci permettono di fare più cose contemporaneamente.

Tutte queste attività hanno il risvolto positivo di mantenere la mente reattiva, ma dall’altra parte un eccessivo multi-tasking potrebbe portare ad un”esagerata sollecitazione cerebrale che avrebbe delle ripercussioni negative sulle performance.

Il multi-tasking è sempre più presente nelle nostre vite e sempre un maggior numero di professionisti utilizza e propone come pratica antagonista quella della Mindfulness che ha la caratteristica di ricondurre l’individuo al momento presente e porre l’attenzione al qui e dora.

In conclusione, mi auguro che questo breve articolo vi aiuti a prestare più attenzione a tutte le attività di multi-tasking che svolgete durante la vostra giornata, così da poter valutare se la vostra reattività sia buona o eccessiva tanto da farvi sentire “sotto stress”.

Dott.ssa Samantha

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, string given in /home/psicol08/public_html/wp-content/plugins/yikes-inc-easy-mailchimp-extender/public/classes/checkbox-integrations.php on line 118