Benessere

PRENDIAMOCI IL TEMPO: 1 VIDEO E 3 CONSIGLI

Ho letto “Elogio alla lentezza” di Carl Honoré molti anni fa, mi sono ritrovata davanti ad una libreria privata e ho chiesto di poter avere in prestito proprio questo libro.

L’autore ha avuto molto successo e ha parlato anche ai TED Talks.

Nel suo intervento ha riportato una esperienza personale che gli ha mostrato come stesse andando veloce, troppo veloce, perdendosi alcune cose importanti. Carl ogni sera accompagnava il figlio a letto per leggergli “la storia della Buonanotte” con l’obiettivo di sbrigarsela in poco tempo per poter tornare alle sue faccende. Questa situazione ha permesso all’autore di rendersi conto di quanto la sua velocità non andasse d’accordo con la lentezza del figlio e di quanto questo potesse rovinare il loro rapporto.

Molti figli potrebbero recriminare ai proprio genitori di essersi dedicati troppo al lavoro, necessario per mangiare e fonte di successo nella vita, senza dedicare il giusto tempo alla creazione di relazioni profonde e durature. Questo però non è il caso del figlio dell’autore.

Honoré sottolinea come la velocità abbia due funzioni che catturano l’essere umano. La prima è quella di produrre adrenalina che permette di sentirsi vivi, di sentirsi “YEAH!”, mentre la seconda è quella di distrarre dall’analisi profonda delle situazioni, dall’interrogarsi veramente attraverso alcune domande come “Come sto?”, “Sto facendo bene il mio lavoro?”, “I miei figli stanno crescendo bene?”.

Per prendervi il vostro tempo vi do 3 consigli:

  1. ANNOIATEVI, nella vostra agenda evitate di prendere impegni sempre, lasciate libera almeno un’ora alla settimana. In quell’ora non è definito nulla e ciascuno può fare ciò che preferisce;
  2. INTERROGATEVI, non abbiate paura di farvi alcune domande alle quali rispondere sinceramente: “Come sto?”, “Le persone intorno a me come stanno?”, “A che cosa dovrei dedicare più tempo per aggiungere valore?”;
  3. PIANIFICATE, quando vi accorgerete che sarà necessario dedicare più tempo a una cosa in particolare organizzatevi, perché perdere l’abitudine di andar veloci non è semplice ma con un buon piano è possibile.

Vi invito a dedicare 20 minuti di tempo per guardare il video e scoprire quali risvolti ha avuto “la storia della buonanotte”.

[Nel video in basso a destra è presente il bottone che vi permetterà di attivare i sottotitoli in italiano]

Dott.ssa Samantha

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, string given in /home/psicol08/public_html/wp-content/plugins/yikes-inc-easy-mailchimp-extender/public/classes/checkbox-integrations.php on line 121